Benvenuti a Novaria

I Vescovi di Novara

Secondo la tradizione, il primo vescovo di Novara fu Gaudenzio, la cui vicenda biografica fu arricchita di particolari fin dal IX secolo. Dei suoi successori, a partire dall'età carolingia abbiamo una crono tassi e diplomi che ne trasmettono alcuni interventi. Dal sec. X, con il Vescovo Aupaldo per intervento dell'imperatore Ottone I, il Vescovo diventa "Signore" (dominus) della città e ha diritto ad un palazzo e la sua dimora da "domus" si denomina "Palazzo". Nel sec. XII, il Vescovo Litifredo, riformatore della vita ecclesiale, accanto al Duomo romanico, fece costruire come sede del Vescovo, il nuovo palazzo giunto in parte sino ai nostri giorni.
La diocesi di Novara, unica in Piemonte, possiede una duplice cronotassi dei vescovi, scritta nelle valve interne di due dittici imperiali, appartenenti alle due più importanti Collegiate cittadine:

- il Dittico del Duomo, un manufatto eburneo del V secolo, che riporta un elenco composto nel XII secolo.
- il Dittico di San Gaudenzio, manufatto del VI secolo, che restituisce un elenco dell'XI secolo.

I due elenchi medievali rispecchiano un ordine tradizionale mantenuto nella memoria della comunità e presentano minime differenze, consentendo di ricostruire l'intera lista episcopale della diocesi.

Cenni storici dei Vescovi.pdf
Elenco Vescovi della Diocesi.pdf
Ritratti dei Vescovi.pdf

cappella

piccolicantori

 

musei