Benvenuti a Novaria

Le Visite Pastorali

Le Visite Pastorali, facenti parte dell'antico Archivio Vescovile, costituiscono il fondo I dell'Archivio Storico Diocesano. Comprendono le relazioni dei vescovi in occasione delle loro visite periodiche alla Diocesi (che abbraccia anche la Valsesia). Le testimonianze, redatte da notai, di epoca post-tridentina ammontano a 520 unità, di cui 415 relegate in tomi, mentre i rimanenti sono racchiuse in faldoni.

I documenti di questo fondo :
- aiutano a far luce sulla situazione cultuale e religiosa;
- permettono di approfondire la vicenda degli edifici interessati;
- espongono la situazione dell'arredo devozionale contenuto in chiese, oratori e cappelle campestri.

Si ha notizia di visite nella diocesi di Novara già nel secolo XIV - XV, i cui atti sono conservati alla Biblioteca Ambrosiana di Milano (collocazione Mss. I 221 inf.) e all'Archivio di Stato di Torino. Le Visite Pastorali possedute e repertoriate si collocano in un arco cronologico che va dal 1562, con la visita del vescovo Giovanni Antonio Serbelloni, al 1970, con quella di Monsignor Placido Cambiaghi, una prima visita compiuta alla Cattedrale risale al 1554 ed è fatta dal Vescovo Giovanni Morone.
Il fondo comprende, in fotocopia, anche gli atti di visita dell'arcivescovo di Milano cardinal Carlo Borromeo e del suo delegato dottor Bernardino Tarugi rispettivamente del 1574 e 1578 al vicariato di Cannobio allora dell'archidiocesi di Milano: gli originali sono conservati nell'archivio prepositurale di Cannobio.
Le visite dal 1562 al 1770 furono inventariate dal canonico Carlo Michele Giulini, il cui repertorio, manoscritto, è tuttora conservato in originale, ed è consultabile all'occorrenza per ulteriori delucidazioni. Le visite successive sono state inventariate dal ragionier Aldo Franchini.
La documentazione relativa a Monsignor Aldo del Monte (1990) non è ancora stata inventariata, mentre quella riguardante l'attuale vescovo di Novara, Monsignor Renato Corti, non fa ancora parte dell'Archivio Storico Diocesano, perché conservata dal Cancelliere nell'Archivio corrente.
Gli atti delle visite sono raccolti per vicariati fino al vescovo Eula 1879-1885 e ancora per i vescovi Vicario 1903 - 1905 e Gamba 1907 - 1923 così pure Cambiaghi 1967 – 1970.
Per i vescovi Riccardi 1891, Pulciano 1892 - 1900, Castelli 1925 - 1943 e Gremigni 1951 – 1961, la raccolta è condotta per parrocchie.

Visite pastorali per località.pdf

cappella

piccolicantori

 

musei